LA MISSIONE POSSIBILE DI HSA

Avventure subacquee sicure alla portata di tutti

Superare le diversità, eliminare barriere fisiche e mentali, aumentare l’autostima e migliorare il benessere psico-fisico e sociale delle persone con disabilità attraverso lo sport subacqueo: questa è, da sempre, la mission di HSA Italia.

Pionieri e leader nel settore, un’avventura che parte da lontano

Sin dal 1975, quando le prime esperienze subacquee rivolte a persone con disabilità iniziavano a farsi faticosamente strada, l’obiettivo di Aldo Torti e di alcuni amici che lo sostenevano, era di offrire una straordinaria e possibile opportunità alle persone disabili: ricevere lo stesso addestramento di qualità, brevetti e avventure subacquee che hanno le persone non disabili.

Infatti, con il giusto addestramento e con gli strumenti adeguati, anche persone non vedenti, tetraplegici, poliomielitici, persone amputate e con deficit sensoriali, possono godere dell’affascinante bellezza del mondo sottomarino.

Differenti disabilità, stessa sensazione di libertà

In acqua e sott’acqua si abbandonano le limitazioni, le costrizioni, la carrozzina e si riscoprono libertà perdute: ci si muove senza peso, sorretti dalla dolce spinta di Archimede, avvolti dalla sensazione unica di protezione che solo l’acqua può dare, senza ostacoli o barriere architettoniche da affrontare.

Così anche il divario tra persone disabili e non, si riduce notevolmente, favorendo l’integrazione, la socializzazione e il benessere di tutti.

Le attività subacquee, svolte in contesti paesaggistici unici, non si limitano alla sola immersione, ma è tutta la giornata ad essere una bella occasione per stare insieme, condividere esperienze, senza nessuna competitività, solo con la voglia di stare bene.

Il nostro grande movimento ha reso possibile tutto questo, garantendo inclusione sociale e crescita culturale, in un continuo scambio reciproco di umanità.

Tantissimi subacquei disabili brevettati nel mondo

Il gran numero di istruttori, accompagnatori, professionisti, educatori subacquei, subacquei disabili brevettati, membri e sostenitori che HSA vanta in ben 47 paesi del mondo, si prodiga ogni giorno, con passione e competenza, per diffondere la propria missione, al di là di ogni sigla e barriera.